C. G. I.
(Computer Generated Imagery)
 
 

L’impiego del computer sta prendendo fortemente piede anche nel campo dell’animazione: il suo utilizzo permette infatti di ottenere risultati di forte impatto emotivo in tempi inferiori a quelli normalmente richiesti dall’animazione convenzionale.

Le immagini della CGI possono essere realizzate in diverse maniere. Una prima tecnica consiste nel disegnare tutti gli stadi di animazione del soggetto: i singoli disegni vengono poi digitalizzati mediante scannering e fatti riprodurre dal calcolatore (il Tiger God del disneyano Aladdin, lo spirito di Mufasa in The Lion King); mediante il calcolatore si può anche moltiplicare all’infinito uno stesso soggetto, come nella scena della carica degli gnu nel già citato The Lion King. Oppure, i singoli fotogrammi possono essere realizzati interamente dal computer, costruendo un’animazione totalmente "virtuale" (scena finale in Jurassic Park: il T. Rex ed i Raptors sono stati tutti generati elettronicamente in sede di post-produzione; la folla della Parigi di The Hunchback of Notre Dame).

In ultima analisi, vista la sempre più diffusa presenza dell'elaborazione elettronica nel campo dell'animazione, mi pare utile dare un'occhiata ai principali livelli di impiego:

 

 

 

 
 
Ritorna a


Inviate i vostri suggerimenti, consigli, critiche e commenti a:
 
Luca Fava

 
Autore: Luca Fava (Copyright © 1997)