The Emperor's New Groove
Follie da Lama

Le Follie dell'Imperatore





A quanto pare, in casa Disney sono molto apprezzate le montagne russe… Non c'è altro modo per spiegare l'oscillante resa e qualità dei lungometraggi prodotti in questi ultimi anni (o meglio, un modo ci sarebbe, ma non si può fare polemica ogni piè sospinto. Facciamo finta di nulla…). Dalle vette dei più alti alberi della giungla di Tarzan al deprimente baratro di Dinosaurs (passando per le pianure di Fantasia 2000, tristi, ma con qualche bel raggio di sole), per poi risalire con la velocità di un fuoco d'artificio a questo gustosissimo e divertentissimo TheEmperor's New Groove (Le Follie dell'Imperatore)!! Finalmente un lungometraggio che sembra recuperare la brillantezza dello spirito Disney, con qualche ingrediente in più; in effetti, penso che sia in assoluto il prodotto più "Warneriano" che si sia mai visto produrre dalla casa di Burbank. La storia è semplice, lineare; i personaggi sono nitidamente definiti nei loro ruoli, senza particolari ricercatezze psicologiche; l'animazione è estremamente gradevole, ma è "semplice", non presenta particolari espedienti tecnici. Si potrebbe così pensare di trovarsi di fronte ad un prodotto di media qualità e di medio impatto e invece il lungometraggio è una vera bomba di energia e di buonumore!!! La chiave di volta è il RITMO (del resto è lo stesso Kuzco a metterne in risalto l'importanza, defenestrando molto cortesemente l'anziano servitore di corte che per errore si era trovato sul percorso di uno dei suoi complicatissimi passi di danza… Eh si, il nostro imperatore è un tipo molto "cool"…). Il regista Mark Dindal ha perfettamente compreso la lezione impartita dagli studi Warner con le produzioni animate degli anni '50, gli anni d'oro di Bugs Bunny, Daffy Duck, Elmer Fudd: battute a raffica, montaggi rapidi, dialoghi con veloci "botta e risposta", sguardi in camera e coinvolgimento del pubblico in sala, animazione "secca" ed estremamente espressiva, in cui si arriva anche ad una deformazione dei volti e dei corpi per meglio enfatizzare il particolare momento. E sopra tutto, il ritmo della narrazione, anche nei più piccoli dettagli della storia.
 

L'imperatore Kuzco
Pacha e Kuzco… e Kuzcopia

The Emperor's New Groove racconta le avventure del giovane imperatore andino Kuzco, viziatissimo, l'incarnazione suprema dell'egocentrismo (quello tipico dei bambini sotto il terzo anno di età, per intenderci; un sentimento di onnipotenza che non è dettato dalla malizia o dalla cattiveria, ma da una personalità che si deve ancora sviluppare in termini empatici). I suoi modi di trattare i sudditi e chiunque altro non si chiami Kuzco, non assomigli in modo straordinario a Kuzco, non sia Kuzco insomma, sono assolutamente tremendi per la loro superficialità; memorabile la scena della scelta della sposa: l'imperatore passa in rassegna una trepidante fila di bellissime giovani e i suoi commenti, sparati con noncuranza (lo slowburn di Bugs, tanto per intenderci) sono "non ci siamo", "ahi!", "ahi ahi!", "odio i tuoi capelli", "tu devi essere bella dentro" e così via… Come se Kuzco da solo non bastasse, la corte è popolata da altri due personaggi: la consigliera imperiale Yzma ed il suo aiutante Kronk. La prima, descritta da tutti come "la nonna brutta di Dracula", è una vecchiarda avida di potere e con un particolarissimo senso dell'eleganza (indossa abiti scollatissimi, con drappi, diademi, manti e quant'altro, con il risultato che avremmo vestendo una scopa con un tovagliolo); brama di governare l'impero e quando questa inclinazione diventa troppo evidente agli occhi dell'imperatore, Kuzco la licenzia senza mezzi termini. Questo è l'evento che mette in moto tutta la vicenda: Yzma decide immediatamente di avvelenare il giovane imperatore durante la cena preparata da Kronk (grande come un armadio a due ante, non particolarmente sveglio e con un tocco speciale per la cucina) miscelando una potente pozione, preparata nel laboratorio segreto, alla sua bevanda; qualcosa va però storto: Kuzco non muore, ma si trasforma in un lama!! Yzma, dopo il classico attacco di nervi, ordina a Kronk di liberarsi dell'imperiale e peloso quadrupede, ma quest'ultimo non ha cuore di farlo (bellissimi sono i dialoghi con l'angelo custode ed il demone che compaiono sulle sue spalle, eredità quantomai warneriana, tipica di personaggi come Daffy, Sylvester e così via) e finisce per smarrirlo, chiuso in un sacco e privo di sensi, nel mercato ai piedi del palazzo imperiale. Lì Kuzco finisce sul carretto di Pacha, contadino di buon cuore, la cui casa sarebbe stata distrutta l'indomani dall'imperatore per fare spazio a Kuzcopia, una sorta di parco privato di divertimenti, con tanto di scivolo e piscina. Inizia così una girandola di avventure, salvataggi, inseguimenti che porteranno tutti i personaggi al lieto fine della vicenda: Kuzco crescerà ed imparerà a considerare le altre persone come esseri umani, degni di rispetto e considerazione, Pacha salverà la casa e Yzma imparerà a parlare lo scoiattolese (andate a vedere il film, andate a vedere il film…).
 

La Consigliera Yzma
Kuzco, Kronk e Yzma

Veniamo alla costruzione dei personaggi:

Di Kuzco abbiamo già parlato; il suo egocentrismo si mantiene e ci accompagna per buona parte del lungometraggio; la sua voce fuori campo interviene in continuazione e arriva addirittura a fermare lo scorrimento della pellicola per riportare l'attenzione del pubblico sulla sua situazione, con tanto di grafico tracciato con pennarello rosso. Quando si scopre lama per la prima volta, nel cortile di casa di Pacha, le prime cose che dice lagnandosi e frignando in un modo assolutamente comico sono "la mia faccia, la mia bellissima faccia!!! Sono un lama puzzolente, che schifo!!" Al momento è l'unica cosa che lo preoccupa… Non è un personaggio cattivo; i soprusi che fa a corte non sono dettati dall'intenzione di fare del male, dalla malizia, ma dall'immaturità e dall'incapacità di vedere gli altri esseri come persone. Alla fine della vicenda, capirà che cosa vuol dire rispettare gli altri, avere degli amici e quindi essere amato ed apprezzato. E inoltre, riuscirà a mantenere il suo "cool life style"!

Pacha è l'enorme contadino che accompagna Kuzco nelle sue avventure; è un uomo tutto d'un pezzo, retto, onesto, sincero e leale, solido e generoso come le sue spalle. Nutre una grande fiducia nella possibilità di "recuperare" Kuzco e sarà proprio questo esempio a far maturare il giovane imperatore.

Yzma è a mio parere la punta di diamante dell'intero lungometraggio. Vecchia, raggrinzita, scheletrica, ma con uno stile teatrale straordinario!! Veste come una diva, fa maschere di bellezza (da tempo ormai assolutamente inutili) con fette di cetriolo, complotta e progetta piani infallibili, ed è sfortunatissima. Continuamente frustrata dai suoi insuccessi e dall'accanirsi della sfortuna nei suoi confronti, dà vita a momenti di grandissima comicità (come nella scena in cui, insieme al fidato Kronk, si addentra nella giungla alla ricerca di Kuzco e Pacha). Più Yzma cerca di essere perfida, più fa ridere. La sua più grande tragedia è che non riesce a farsi prendere sul serio praticamente da nessuno, nemmeno dai bambini dello stesso Pacha. In assoluto uno dei migliori personaggi realizzati dalla Disney finora, che si va ad aggiungere alla categoria dei "cattivi teatrali", fra cui troviamo Ade (Hercules), Cruella De Vil (Hundred and one Dalmatians), Edgar (The Aristocats) e così via.

Kronk è il mastodontico aiutante di Yzma. Non è certamente dotato di un acume particolare e in realtà non è per nulla cattivo, ha solo involontariamente preso la strada sbagliata (anzi, fa parte dell'equivalente andino delle Giovani Marmotte…). Ha un grande talento per la cucina ed è dotato di una calma pressoché inossidabile. E' la perfetta contrapposizione a Yzma: la serenità serafica con cui Kronk affronta le cose e con cui fa i suoi piccoli disastri (sufficienti comunque per mandare a rotoli gli studiatissimi piani della consigliera imperiale) sono la causa degli svariati attacchi di nervi che assalgono la sua padrona.
 

L'animazione che caratterizza questo lungometraggio è piuttosto classica. Di livello medio-alto, non introduce particolari accorgimenti tecnici al di fuori di quello che ormai è diventato uno standard per casa Disney; i layout sono sempre ben costruiti, i movimenti di camera sono sempre completi ed ampi, in particolare nelle scene iniziali con le quali, come di consueto, ci viene presentato il contesto in cui si svilupperà la vicenda. Lo stile grafico si rifà alla produzione andina, sviluppato in verticale e piuttosto essenziale. Particolare è la rappresentazione degli ambienti; il palazzo imperiale è caratterizzato da stanze altissime, gigantesche. Le scalinate in cima alle quali è piazzato il trono hanno un'altezza ed una ripidità vertiginose; questo per mettere in risalto il distacco fra imperatore e popolo, ma anche per fornire una sorta di vero e proprio palcoscenico ai personaggi. L'animazione è precisa, quasi essenziale, straordinariamente calzante alla psicologia dei personaggi stessi. E' caratterizzata inoltre da quel montaggio e da quello stile dinamico che pervade i migliori cortometraggi di casa Warner e che è ormai diventato una pietra miliare per la commedia nell'animazione.

La colonna sonora, composta da Sting e David Hartley è senza particolari meriti; accompagna con correttezza le vicende del lungometraggio e non annovera canzoni (tranne che per la sigla di presentazione di Kuzco e per i credits finali, dove troviamo uno Sting che canta in italiano con una pronuncia quasi accettabile).
 

Come al solito, il doppiaggio della distribuzione italiana è più che ottimo. Ma la vetta più alta, il risultato più brillante e più riuscito è sicuramente raggiunto dal personaggio di Yzma, grazie allo straordinario talento della bravissima Anna Marchesini. Ormai non ci sono più parole per descrivere la duttilità, la capacità espressiva ed interpretativa di questa ottima attrice, le cui doti di caratterista, particolarmente in questo caso assolutamente calzanti e mai eccessive, danno un stile davvero particolare al suo personaggio. Grazie Anna!!

In definitiva, questo The Emperor's New Groove è una commedia veramente molto divertente, gustosa, assolutamente da non perdere, dotata di una spirito brillante che vorremmo vedere più spesso sugli schermi.
 
 

WALT DISNEY PICTURES
Presents
«THE EMPEROR’S NEW GROOVE»
CREATING ARTISTS
Directed by .............................................................MARK DINDAL
Produced by ......................................................RANDY FULLMER
Story by ...................................CHRIS WILLIAMS & MARK DINDAL
Screenplay by ..................................................DAVID REYNOLDS
Lyrics by..............................................................................STING
Music by ...............................................STING & DAVID HARTLEY
Score Composed and Conducted by.........................JOHN DEBNEY
Executive Producer ......................................................DON HAHN
Associate Producer...............................................PATRICIA HICKS
Art Director.........................................................COLIN STIMPSON
Editor....................................PAMELA ZIEGENHAGEN-SHEFLAND
Co-Art Director............................................THOMAS CARDONE
Production Manager....................................TOD C. MARSDEN
ARTISTIC SUPERVISORS
Story.....................................................STEPHEN ANDERSON
Layout.......................................JEAN-CHRISTOPHE POULAIN
Background................................NATALIE FRANSCIONI-KARP
Clean-Up........................................................VERA PACHECO
Visual Effects..............................................MAURO MARESSA
CAPS SUPERVISORS
Scene Planning..............................................THOMAS BAKER
Animation Check...........................................BARBARA WILES
2D Animation Processing.......................ROBYN L. ROBERTS
Color Models................................................KAREN COMELLA
Paint/Final Check.........................HORTENSIA M. CASAGRAN
Compositing/Digital File Services..........JAMES "JR" RUSSELL
Digital Film Print...................................................BRANDY HILL
Technical Coordinator.........................................ANN TUCKER
Executive Music Producer......................................CHRIS MONTAN
«My Funny Friend And Me».......Performed by STING
Produced & Arranged by JIMMY JAM & TERRY LEWIS
for FLYTE TYME PRODUCTIONS, INC.
VISUAL DEVELOPMENT & CHARACTER DESIGN
Character Design......................................... JOSEPH C. MOSHIER
Production Design...................................................... PAUL FELIX
Layout Stylists......................... KEVIN NELSON & ROBH RUPPEL
ARTISTIC COORDINATION
Artistic Coordinator................................................. DAN HANSEN
Assistant Artistic Coordinator..................................... DAVID BLUM

STORY
Additional Story Material by........................ STEPHEN ANDERSON
.......................................................DON HALL &   JOHN NORTON
Based on an Original Story by.............................. ROGER ALLERS
......................................................................MATTHEW JACOBS
Story Artists........................................ DON HALL, JOHN NORTON
............................................JEFF R. RANJO, STEVIE WERMERS
..........................................KELLY WIGHTMAN, CHRIS WILLIAMS

LAYOUT ARTISTS
Additional Layout Supervision............................ RASOUL AZADANI
Journeymen..................... KEVIN ADAMS, TRISH COVENEY-REES
.....................FRED CRAIG, BILLY GEORGE, ANTONIO NAVARRO
...................................................JEFF PURVES, DOUG WALKER
Key Assistants................. RAY CHEN, DENISE BLAKELY FULLER
............................MARK E. KOERNER, MICHAEL BOND O’MARA
...............GANG PENG, CHUNG SUP YOON, YONG-HONG ZHONG
Assistants................................................DONIVAN W. HOWARD
.................................................................KEVYN LEE WALLACE
Blue Sketch......................MADLYN ZUSMER O’NEILL, BILL DAVIS
.................MONICA ALBRACHT MARROQUIN, NOEL C. JOHNSON
PARIS UNIT - LAYOUT ARTISTS
Head of Layout.................................................. OLIVIER ADAM
Journeymen....................................................... CENT ALANTAR
.............VINCENT MASSY DE LA CHESNERAYE, LOÏC RASTOUT
Key Assistants............ MAX BRASLAVSKY, MAREC FRITZINGER
Assistant.................................................. MATTHIEU  GOSSELIN
Blue Sketch...................................................... VALERIE BRAUN
CHARACTER ANIMATION ARTISTS
Kuzco/Kuzco Llama
Supervising Animator.................................................. NIK RANIERI
Voice..................................................................... DAVID SPADE
Animators ...................................................................TIM ALLEN
...................................JAMES BAKER, JENNIFER CARDON KLEIN
..................................................JERRY YU CHING, SANG-JIN KIM
.......................................MARK MITCHELL, JOE OH,.JAMIE OLIFF
.................................................MARK PUDLEINER, MARC SMITH
...................................................ANDREAS WESSEL-THERHORN
.................................................................................PHIL YOUNG
Pacha
Supervising Animator......................................... BRUCE W. SMITH
Voice................................................................ JOHN GOODMAN
Animators........................... JARED BECKSTRAND, TOM GATELY
............................DAVID HANCOCK, CLAY KAYTIS, BERT KLEIN
.................................THERESA WISEMAN, ANTHONY HO WONG
 Yzma
Supervising Animator ..................................................DALE BAER
Voice ......................................................................EARTHA KITT
Animators...................................... ROBERT ESPANTO DOMINGO
.................................................CHAD STEWART, STEVAN WAHL
Kronk
Supervising Animator......................................... TONY BANCROFT
Voice...................................................... PATRICK WARBURTON
Animators......................................... DAVID BLOCKBOB DAVIES
....................................................................MICHAEL STOCKER
Chicha
Lead Animator.................................................. DOUG FRANKEL
Voice ................................................................WENDIE MALICK
Tipo
Lead Animator..................................................... JAMES LOPEZ
Voice....................................................... ELI RUSSELL LINNETZ
Chaca/Bucky
Lead Animator........................................... BRIAN FERGUSON
Chaca Voice.................................................. KELLYANN KELSO
Bucky Voice.................................................. ROBERT BERGEN
Theme Song Guy/Waitress/Old Man/Official//Maidens
Lead Animator................................ SANDRO LUCIO CLEUZO
Theme Song Guy Voice ..........................................TOM JONES
Waitress Voice................................................. PATTI DEUTSCH
Old Man Voice..................................................... JOHN FIEDLER
Official Voice.......................................................... JOE WHYTE
MUSIC
«Perfect World»/»Perfect World Reprise»
Performed by TOM JONES
Produced by STING and DAVID HARTLEY
Arranged, Orchestrated and Conducted by DAVID HARTLEY
Recorded and Mixed by FRANK WOLF
«My Funny Friend And Me»
Co-Produced by «BIG JIM» WRIGHT for FLYTE TYME PRODUCTIONS, INC.
Recorded by DAVE RIDEAU and STEVE HODGE
Mixed by STEVE HODGE
Score Produced by............ JOHN DEBNEY
Score Co-Produced by..... MICHAEL MASON
Score Recorded and Mixed by....... SHAWN MURPHY
Score Orchestrations by.... BRAD DECHTER, FRANK BENNETT, DON NEMITZ, CHRIS KLATMAN
Vocal Arrangements by... DAVID HARTLEY



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ritorna a


Inviate i vostri suggerimenti, consigli, critiche e commenti a:
 
Luca Fava

 Autore: Luca Fava (Copyright © 2001)