Potere ai piccoli




Questo piacevolissimo film animato ci arriva dalla Nickleodeon e dalla creatività di ArleneKlasky e Gabor Csupo, già creatori della fortunatissima serie televisiva dei Rugrats; e non si può negare che sia un prodotto interessante, sotto molteplici punti di vista.
 

Tommy
Dil
Chuckie
Phil e Lil
Angelica

La trama di questo primo lungometraggio nella storia dei Rugrats ruota intorno alla nascita del fratellino di Tommy Pickles, Dylan (Dil per gli amici…), alla confusione ed allo sconvolgimento che arrivano insieme al nuovo nato. Subito Tommy e amici (Chuckie, Phil e Lil, e Angelica) si rendono conto che quest'intrusione ululante e dotata dell'immancabile pannolino finirà per stravolgere l'equilibrio famigliare. Credendo di fare un favore all'amico, Phil, Lil e Chuckie progettano di restituire il fantolino all'ospedale da cui è uscito, utilizzando il nuovo giocattolo costruito dal signor Pickles: un veicolo multiattrezzato per bambini, chiamato Reptar (che in effetti è una specie di dinosauro su ruote, roba per cui andare letteralmente pazzi!!!). Per una serie di curiose circostanze, Tommy e amici finiscono per perdersi nella foresta, dove avranno a che fare con lupi (uno solo, ma molto grosso), un gruppo di scimmie fuggite da un circo russo (!?) e soprattutto con le loro paure e intolleranze. Il lieto fine arriverà immancabilmente, con momenti di gloria per ciascun partecipante all'avventura!
 

Il lungometraggio è realizzato in grande stile, conservando però rigorosamente il caratteristico tratto "ruvido" e studiatamente irregolare che rappresenta il marchio indelebile e riconoscibilissimo dei Rugrats. Ci troviamo di fronte ad un prodotto "sincero", apparentemente semplice, ma che va a sfruttare buone tecniche di animazione, avvalendosi della CGI, nonché di numerosi livelli di effetti, piani di animazione e rotazioni di camera a 360°. Alcune scene ne fanno un uso ampio e palese, ma altre sfruttano le tecnologie computerizzate per aggiungere solo alcuni particolari (come l'immagine frammentata che Chuckie vede dopo aver inforcato tristemente gli occhiali calpestati…), in grado però di arricchire moltissimo il risultato finale. Bisogna chiaramente specificare che il livello tecnologico utilizzato è inferiore agli standard che case come la DreamWorks o la Disney utilizzano comunemente; ma nonostante tutto il film riesce gradevolissimo, grazie al dosaggio sapiente ed intelligente degli strumenti che la Klasky/Csupo ha al momento a disposizione.
 

Di buona qualità anche la regia del lungometraggio (ad opera della coppia Virgien-Kovalyov) per una storia che, volendo per forza "fare le pulci", non ha poi moltissimo da dire (non ci sono né principesse con regni da salvare, né popoli da riscattare, né interi formicai da difendere…). La narrazione è resa dinamica mediante l'intercalarsi delle vicende dei bambini dispersi nella foresta con quelle dei genitori lanciati alla loro ricerca in modi alquanto… pittoreschi, visto che viene utilizzato anche una sorta di aliante meccanico a forma di pterodattilo (inutile dire che Spielberg e il suo "parco giurassico" hanno lasciato un segno indelebile nelle produzioni cinematografiche)! Questa scelta pone delle condizioni, ovvero la necessità di chiudere e aprire i capitoli della vicenda diverse volte, con il rischio da parte dello spettatore di andare in overdose per l'uso smodato di tracks in e out, di travels e zoomate di vario genere. I due registi risolvono molto bene questo increscioso problema, accompagnando ai capisaldi narrativi sopra citati alcune variazioni interessanti (come lo stacco di scena in cui l'ultima immagine del quadro che sta terminando si riflette nell'obiettivo della telecamera del cronista su cui è incentrato il quadro successivo); nulla di particolarmente innovativo (basta fare riferimento a An American Tale - Fivel goes West), per carità, ma anche questo è un esempio di come mezzi buoni, sebbene non eccezionali, possano essere utilizzati con gusto e capacità.
 

Altri elementi validi di questa produzione sono il cast e la colonna sonora; il primo si avvale di artisti (o meglio artiste, visto che la voce dei bambini sembra di esclusivo dominio femminile) validissimi, in grado di usare sapientemente la voce senza bisogno di ricorrere eccessivamente all'uso di filtri per schiarire il timbro. La colonna sonora è divertente e in perfetta armonia con lo spirito che anima tutto il lungometraggio; in particolar modo ho trovato molto simpatica la canzone cantata dai neonati nella nursery dell'ospedale ("hopsital" anziché "hospital" secondo Tommy e compagni…), che peraltro vede un cast vocale di tutto riguardo del panorama musicale americano.

In definitiva, questo The Rugrats Movie è un lungometraggio molto divertente e rilassante, che forse ha molta più presa e significato per i genitori che per i bambini del pubblico. E' un film indubbiamente fatto da chi e per chi ama i bambini, piccoli o grandi che siano; ma soprattutto è un film per chi conosce le ansie, i dolori e le infinite gioie dell'essere genitori.


Paramount Pictures and Nickelodeon Movies present a Klasky/Csupo production...

THE RUGRATS MOVIE

Music  Mark Mothersbaugh 
Music Supervisor Karyn Rachtman
Executive Producers Albie Hecht 
Debby Beece
Written by David N. Weiss
J. David Stem
Produced by Arlene Klasky 
Gabor Csupo
Directed by Norton Virgien 
Igor Kovalyov

THE RUGRATS MOVIE Web Site

PRODUCTION
Senior Producer,
Art Director
Craig Hibbard 
Producer Laura Herbert 
Producer Jim Ronan
Production Assistants Alison Dorfman
Jeff Kenny
Shari Becker
Charlie Sweitzer
ART & DESIGN
Neil Katz 
Duk-Kyu Chang 
Jason Arena 
SOFTWARE DEVELOPMENT & PROGRAMMING
Paul Bauersfeld 
Nathan Potter 
Ed Chowdhury 
George Lembersky 
Stanley Rawrysz 
Mike Bettison 
SPECIAL EDITORIAL
David Lewman 
Joel Schwartzberg 
SPECIAL THANKS
Janice Fein, Michael Gaylord, Carin Levy, Steve Molaro, Aly Peduto, Karen Samnick, Maureen Schultz, Cricket Stettinus, Frank Tanki, Geoff Todebush, Melissa Wolff, Jennifer Young
NICK.COM
EVP, Creative & Media Works-
Executive Creative Director
Scott Webb 
Senior VP, 
General Manager
Kris Bagwell 
VP, Creative David Vogler 
Senior Director of Marketing Craig Calder 
Executive Producer Jed Weissberg 
Production Manager Regina Downey 
Quality Assurance Manager Rolando Balcarcel 
ADVERTISING
VP, Advertising Sales Peggy Mansfield 
Advertising Director Alison Kreuch 
Marketing Director Sharon Cohen 
Marketing Coordinator Daphne Ely 
Advertising Sales Managers Stacy Nathan
Scott Willett 
Midwest Advertising Sales Director Jennifer Choromanski 
West Coast (SF) Advertising Sales Representative Gina Garcia 
West Coast (LA) Advertising Sales Representative Susan Sanford 
LEGAL
Senior Council Kyra Reppen 

 
 
 
Ritorna a


Inviate i vostri suggerimenti, consigli, critiche e commenti a:
 
Luca Fava

 
Autore: Luca Fava (Copyright © 1999)