Elogio della follia

 

 

"Tutti i personaggi e le situazioni di questo show, anche quelle basate su persone reali, sono completamente immaginarie. Tutte le voci delle celebrità sono imitate... scarsamente. Il programma seguente contiene linguaggio scurrile ed a causa dei suoi contenuti non dovrebbe essere visto da nessuno".

Questo è l'incipit di South Park, una seria animata televisiva americana prodotta e trasmessa via cavo da Comedy Central, che ha e sta ottenendo un enorme successo, accompagnato ovviamente anche da aspre critiche e gridi di allarme.
La serie animata in questione racconta, in un modo assolutamente singolare, le avventure di tutti i giorni di una cittadina delle Rocky Mountain del Colorado, South Park, appunto: si susseguono dunque invasioni e rapimenti da parte di visitatori alieni, esperimenti di ingegneria genetica, suicidi assistiti, disastri naturali e violenza domestica, insomma tutto ciò che rende interessante ed assolutamente imperdibile la vita negli anni '90.
I creatori di questa Babele di personaggi assolutamente deliranti e folli sono Trey Parker e Matt Stone che nel 1993 concepirono alcuni shorts animati con la tecnica del mosaico; esperimenti successivi, che culminarono con l'impagabile ed assolutamente imperdibile "The Spirit of Christmas" (1995), portarono poi alla serie attuale ora completamente realizzata in computer animation, mantenendo però lo stesso effetto "grezzo" dei frammenti di carta monodimensionali ritagliati ed incollati sul background. Il vantaggio di questo tipo di tecnica consiste in una drastica riduzione dei costi (il 75% in meno rispetto al costo di una puntata dei Simpson) e dei tempi di lavorazione (circa 3 settimane ad episodio).

Ora, a prima vista il tutto sembra il prodotto dissacrante di menti deliranti e folli: direi di si, è un fatto innegabile; ma bisogna tener presente che tutta la serie viene presentata sotto il marchio TV MA (Mature Audience, l'equivalente americano al nostro bollino rosso) e non è assolutamente indirizzata ad un pubblico di bambini. Il linguaggio, le situazioni ed i temi affrontati trovano un senso solo le si vede in questa ottica; solo allora la carica dissacrante delle serie, fatta apposta per incomodare i benpensanti di facciata e flagellare il "politically correct way of living" americano, esplode in tutta la sua incontenibile ilarità.

 

I Personaggi

The Spirit of Chistmas

I Links

   

 

 

Ritorna a


Inviate i vostri suggerimenti, consigli, critiche e commenti a:  

Luca Fava
 Autore: Luca Fava (Copyright © 1997)